Profilo del capitano

Lo cicero

Andrea Lo Cicero

Candidato Consigliere in quota giocatori

Andrea Lo Cicero nasce a Catania nel 1976. Nipote di rugbista, lo zio Michele fu giocatore nell’Amatori Catania. Si avvicina al mondo del Rugby grazie a Pippo Puglisi, insegnante di educazione fisica e fratello dell’allenatore Antonio “Nino” Puglisi, già nazionale negli anni settanta. E’ proprio con gli Amatori Catania che inizia la sua carriera agonistica, entra nelle giovanili nel 1993 ed esordisce in campionato il 24 settembre del 1995. Per una stagione, dal 1997 al 1998 si trasferisce a Bologna e per la stagione successiva approda al Rovigo. Dopo un anno avviene il trasferimento al Rugby Roma, laureandosi campione d’Italia al termine della stagione 1999-2000. Nel frattempo viene convocato in Nazionale ed avviene il suo esordio in maglia azzurra nel Sei Nazioni contro l’Inghilterra; dopo quell’incontro gioca da titolare in tutti i rimanenti impegni del Torneo e prende parte al tour in Oceania dell’estate successiva. Dopo il trasferimento del 2001 a Tolosa, nel febbraio 2003 ritorna a Roma, questa volta nella S.S. Lazio, ricoprendo il doppio ruolo di giocatore e allenatore.
Nel 2003 è inserito nella rosa dei convocati alla Coppa del Mondo in Australia dove scende in campo da titolare in tre dei quattro incontri disputati dall’Italia.
Nel 2004 è ingaggiato dall’Aquila e, a fine anno, durante un incontro allo stadio Ferraris di Genova contro gli All Blacks, mette a segno una meta. Poco meno di un mese dopo, giunge anche l’invito a giocare nei Barbarians: l’incontro si tenne il 4 dicembre 2004 a Twickenham e gli avversari furono di nuovo gli All Blacks che, contro il club a strisce bianconere, terminavano il loro tour nell’Emisfero Nord; dopo la chiamata del 2004 prende parte alla selezione dei Barbarians ancora nel 2005 e 2006. Nel frattempo il C.T. della Nazionale italiana Pierre Berbizier, lo vuole in nazionale e dopo i match di qualificazione alla Coppa del Mondo di rugby 2007, viene convocato per il Torneo in Francia, nel corso del quale disputa quattro incontri, di cui due da titolare.
Alla fine della Coppa del Mondo, approda al Racing Métro 92, club parigino che nel 2009 viene promosso in Top 14, la prima divisione francese diventando Campioni di Francia . Nelle due stagioni 2008 e 2009 viene nominato Miglior Pilone del Campionato francese.
Prende parte anche alla Coppa del Mondo di rugby 2011 e, a disposizione del tecnico Jacques Brunel, durante il Sei Nazioni 2013 raggiunge e supera il precedente record di presenze di Alessandro Troncon (101).

La vittoria sull’Irlanda del 16 marzo 2013 coincide con la fine della sua carriera internazionale. Il definitivo ritiro avviene al termine della stagione di Campionato, disputando l’ultimo incontro a Hong Kong il 1º giugno 2013, invitato dai Barbarians per un incontro contro i British&Irish Lions.

E’ ambasciatore UNICEF e nel Gennaio 2015 viene nominato Cavaliere dell’Ordine al merito della Repubblica, onorificenza conferitagli dal Presidente della Repubblica.

 

lo-cicero-collage